IL COMITATO PROGETTO MONDRAGONE. CARI POLITICI NON IGNORATE LA VOCE DEL POPOLO

Cronaca

Mondragone. (S.P.) Abbiamo da poco appreso dal comitato civico Progetto Mondragone che le tre istanze presentate e protocollate presso gli uffici del comune di Mondragone, non hanno riscontrato nessuna risposta. I termini di legge sono trascorsi e forse non ci resta altro che interpretare il silenzio, della pubblica amministrazione, come…inerzia? Le tre istanze prevedevano, la pulizia e messa in sicurezza dell’ area verde parco carducci; la richiesta di sopralluogo tecnico urgente presso i palazzi Cirio; ordinanza sindacale per il fabbricato sito in via Savona. Quindi, tre richieste a cui il nostro sindaco non ha voluto dare risposta. Il suddetto comitato ci tiene a precisare che loro operano al fianco del cittadino e non rispondendo a queste richieste, ha ignorato la voce di quella fetta di popolo che chiede solo sicurezza, decoro e legalità. Stiamo parlando di situazione gravissime, non di problemi futili e che possono mettere in pericolo l’incolumità dei cittadini. Ciò dimostra ancora una volta la distanza del palazzo comunale ai problemi reali. Pertanto invitiamo il sindaco a spiegare le ragioni per le quali lo stesso non ritiene di rispondere. A parere di molti, il comportamento dell’amministrazione e in particolare del sindaco a fronte di queste richieste è di evidente inadempienza verso situazioni gravi che interessano tutti i nostri concittadini. A questo punto, molti si chiedono se l’amministrazione voglia o meno prendere provvedimenti seri in merito a queste problematiche. “Progetto Mondragone”, rende noto che loro sono disposti a collaborare, proporre alternative o risoluzioni fattibili a questi gravi problemi. Ricordiamo che la pubblica amministrazione ha il potere di contribuire a migliorare la qualità della vita del cittadino che non chiede altro di poter vivere in un ambiente più sicuro e decoroso. Ci auguriamo che sta volta il nostro sindaco ci dia delle risposte esaustive, poiché così facendo allontana e distrugge sempre di più la fiducia di ogni singola persona nei confronti dello stesso, poiché, il suo obbiettivo primario è quello di salvaguardare e tutelare noi cittadini. Cari politici, ricordate che ignorare la voce del popolo non è mai una bella cosa. Non trasformate la casa del cittadino IN UN RIFUGIO PER UNA PICCOLA ELITE. LA POLITICA DEVE SAPER ASCOLTARE, DEVE SAPER DISCUTERE, DEVE SAPER CONDIVIDERE ED INFINE DEVE TROVARE LA SINTESI, SINTESI CHE NON PUÒ ESSERE “IGNORARE” SOPRATTUTTO SE AD ESSERE IGNORATO E’ IL CITTADINO, CHIUNQUE ESSO SIA…